Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui.

Accetta.

Apprendimento e lavoro presso RONAL GROUP

Formazione duale a Härkingen

Data: 7. Luglio 2020
Più collegamenti:

Ogni anno in estate, RONAL GROUP offre ai giovani la possibilità di svolgere un tirocinio in diverse professioni tecniche e commerciali. Suruthy, 19 anni, sta attualmente trascorrendo nel reparto marketing di RONAL AG di Härkingen gli ultimi giorni del suo tirocinio come impiegata commerciale, che completerà con successo. Ci racconta di seguito cosa le è piaciuto della formazione e quali sono state le sfide che ha dovuto affrontare negli ultimi mesi, date le particolari circostanze.

Suruthy, come ti è venuta l’idea di candidarti presso RONAL GROUP? Perché hai deciso di fare un tirocinio commerciale?

Mi sono candidata presso RONAL GROUP perché, da un lato sono molto interessata alle auto e, dall’altro perché RONAL GROUP è un’azienda mondiale e quindi sono richieste competenze linguistiche, come l’inglese, che è la mia lingua preferita. Ho deciso di fare il tirocinio commerciale perché mi piace lavorare con i computer e le lingue. Penso che sia un’ottima formazione di base, durante la quale si aprono moltissime possibilità e si può decidere in seguito che tipo di formazione supplementare si desidera approfondire.

Quali settori dell’azienda hai conosciuto?

All’inizio lavoravo alla reception e svolgevo mansioni amministrative. Dopo sono passata al reparto acquisti, dove ho ordinato un piccolo hardware. Nel terzo semestre ho lavorato alle richieste dei clienti con il reparto vendite. In seguito sono andata al reparto AVOR (preparazione del lavoro), dove ho ordinato i nostri materiali e gli strumenti. Nel quinto semestre ho lavorato nel reparto finanziario per l’elaborazione delle fatture e infine ho aiutato il reparto marketing.

Come sono stati per te in generale questi tre anni di lavoro e apprendimento? Sei sempre riuscita a conciliare bene le cose?

Ho fatto molte esperienze e ho potuto crescere molto come persona. Ho incontrato persone fantastiche presso RONAL GROUP e ho svolto lavori interessanti. A volte le mansioni erano anche complicate, ma le ho svolte lo stesso con piacere perché sono molto curiosa e avevo voglia di imparare. Anche se a volte ci sono stati momenti difficili, in qualche modo sono sempre riuscita a mantenere il sangue freddo e a non lasciarmi prendere dallo stress.

Come ti sembra il settore automotive?

Nutrivo già un interesse per le auto prima del mio tirocinio. Quindi mi sono divertita molto a lavorare nel settore automotive e ho avuto l’opportunità di imparare molte cose nuove. Da quando lavoro presso RONAL AG, mi sono resa conto di quanto sia importante produrre buoni cerchi per le auto, perché sono fondamentali per la sicurezza dei conducenti.

Qual è la tua ruota preferita di RONAL o SPEEDLINE CORSE e perché?

La mia ruota preferita è la SPEEDLINE CORSE SC1. In generale trovo molto belli i cerchi a più razze, perché hanno un aspetto sportivo. Inoltre, il colore dorato rende il cerchio ancora più interessante e attraente. Ho anche intenzione di ordinare le ruote SC1 quando avrò la mia auto preferita: l’Audi RS7 nera.

Quali sono state le sfide più grandi per te durante il periodo del Coronavirus? In che modo sono state svolte le lezioni per voi, in qualità di tirocinanti? Com’è stato lavorare in home office?

Per la scuola ho dovuto tenere delle presentazioni in formato digitale. È stato un po’ insolito e mi è sembrato che non fosse così personale come quando ci si trova direttamente di fronte alle persone. All’inizio del periodo del Coronavirus, la scuola ci ha inviato per e-mail i compiti di riepilogo e in seguito la scuola professionale ha creato una piattaforma online per tutti gli studenti. Da quel momento in poi abbiamo utilizzato le videochiamate di classe per ottenere informazioni dai nostri insegnanti. Quest’anno gli esami finali sono stati annullati a causa del COVID-19. I nostri voti finali sono quindi il risultato ottenuto dai voti della scuola dal primo al quinto semestre, più i voti dell’azienda in cui si svolge la formazione.

Lavorare in home office all’inizio è stato per me molto comodo, perché per circa due mesi non ho dovuto spostarmi in macchina, dato che sono una pendolare, e ho quindi risparmiato il carburante. Col tempo, però, mi è mancato il contatto sociale con i miei colleghi di lavoro ed ero felice di tornare in ufficio e di non lavorare soltanto da casa.

Presto avrai concluso con successo il tuo tirocinio. Hai già dei progetti concreti per il futuro per il periodo successivo?

Vorrei fare un’esperienza professionale e poi un’ulteriore formazione. Ma a causa della situazione attuale è molto difficile trovare un lavoro adatto nella zona.

Consiglieresti ad altri giovani di candidarsi qui?

Sì, assolutamente. I tirocinanti sono accompagnati durante i tre anni di formazione e sono molto ben seguiti sia a scuola sia in azienda. Si riceve un’ottima visione d’insieme di diversi e interessanti reparti. Questo permette di decidere in seguito in quale direzione si desidera continuare la formazione. Qui i tirocinanti vengono trattati come “normali” dipendenti e sono accolti molto bene in ogni team.

Auguriamo a Suruthy tutto il meglio per il futuro e tanto successo!