Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui.

Accetta.

Our Business

CREAZIONE DI VALORE AGGIUNTO SOSTENIBILE FIN DALL’INIZIO

COERENZA LUNGO TUTTA LA CATENA DI FORNITURA

    •  Catena di fornitura
La trasparenza lungo tutta la catena di fornitura è una questione essenziale per mantenere il controllo sugli effetti delle misure durante il ciclo di vita del prodotto. Questo perché la maggior parte dell’impatto ambientale si verifica lungo la catena di fornitura: nell’estrazione delle materie prime, nella lavorazione, nell’imballaggio e nel trasporto, fino allo smaltimento.

    •  Alluminio
In qualità di produttori di ruote in lega leggera, l’alluminio è una delle nostre risorse più importanti. La produzione di alluminio primario è un processo ad alta intensità energetica che ha un impatto sull’ambiente: con circa il 76%, l’alluminio rappresenta la quota più rilevante del nostro bilancio di CO2.

Per dare un contributo ecologico, procuriamo già oggi il 92% del nostro alluminio da membri dell’ “Aluminium Steward Initiative” (ASI). Vogliamo aumentare questa percentuale al 100% entro il 2025. Inoltre, il 50% dell’alluminio da noi acquistato è prodotto in modo verificabile con energie rinnovabili.

Già dal 2018 RONAL GROUP è membro Downstream Supporter dell’ASI e da settembre 2020 anche Industrial User per inciso, il primo produttore di ruote al mondo a farlo. L’ASI, l’organizzazione globale senza scopo di lucro che definisce e certifica gli standard, riunisce gli aspetti etici, ambientali e sociali lungo tutta la catena del valore.

    •  Energia
Altre fonti di emissione significative, che rappresentano il 22% del bilancio totale, sono il consumo di elettricità e il consumo di gas per il calore di processo. L’attenzione è quindi rivolta anche all’acquisto di energia elettrica rinnovabile dotata di garanzia di origine oppure, ove possibile, alla produzione interna con sistemi fotovoltaici o impianti di cogenerazione.

Un ulteriore obiettivo è quello di ottenere tutta la nostra energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2025; oggi la quota è del 33%. Quattro delle nostre sedi utilizzano già il 100% di elettricità verde, parte della quale prodotta da impianti fotovoltaici interni.