Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui. Maggiori informazioni sulla privacy si possono trovare qui.

Accetta.

Eddy, il tatuatore di cerchioni allo

stand fieristico di SPEEDLINE TRUCK all’IAA

Data: 18. Ottobre 2018
Più collegamenti:

Dopo la principessa dei camion Christina Scheib, il nostro stand ha avuto l’onore di accogliere un altro ospite interessante: sabato 22 e domenica 23 settembre il tatuatore di cerchioni Eddy di Berserker Metal Tattoo & Paradise Lost Tattoo ha inciso dal vivo alcuni dei nostri cerchioni per camion SPEEDLINE TRUCK. Il risultato ve lo mostriamo qui di seguito!

L’austriaco Edmund Schuster (53), primo tatuatore in Europa specializzato in tatuaggi (ovvero incisioni) su cerchioni per camion, ha esibito le proprie doti artistiche dal vivo, proprio nel nostro stand durante il weekend IAA. Per l’occasione si è preparato anche a casa, presentandoci due ruote SLT 2907 tatuate: una è stata consegnata in dono alla principessa dei camion Christina (di cui abbiamo riferito nella nostra ultima story), l’altra è stata esposta e lungamente ammirata presso il nostro stand per tutta la durata della fiera. Peraltro, la ruota già tatuata sarà sorteggiata prossimamente quale primo di tre fantastici premi, fra tutti gli ospiti che hanno partecipato ad un sondaggio facoltativo presso il nostro stand!

Naturalmente, abbiamo posto ad Eddy qualche domanda.

Eddy, come e quando ti è venuta l’idea di diventare tatuatore?

Appena diciassettenne, un amico mi chiese se fossi stato in grado anche di tatuare una spada che avevo disegnato per diletto, traendo spunto dal film «Conan, il barbaro». Detto, fatto, e da lì partì tutto. Ero proprio un talento naturale.

Come e quando hai poi pensato di incidere dei cerchioni, in particolare i cerchioni di camion?

In realtà ebbi l’idea quando un giorno accompagnai una cara amica al lavoro. Mi trovai di fronte ad un concessionario in cui era parcheggiato un bellissimo camion con degli splendidi cerchioni in alluminio. Pensai, allora, che ci volesse qualcosa sopra. Su mia richiesta mi diedero un fantastico cerchione da provare, e così cominciai. Non avrei mai immaginato il successo che ne sarebbe derivato. Fui invitato dal team corse tankpool24 al Truck Grand Prix al Nürburgring dove potei presentare le mie opere e dove incontrai anche Uwe Springer, Sales Manager di SPEEDLINE TRUCK per la Germania e l’Austria. Su suo invito, eccomi qui all’IAA. Per me è stata un’avventura davvero emozionante e grandiosa!

Quali sono le differenze rispetto ad un tatuaggio «normale» sulla pelle? Quale tecnica preferisci?

La differenza principale è naturalmente il «materiale». I cerchioni non si lamentano e non sanguinano. Mi divertono entrambe le tecniche; incidere mi rilassa molto.

Quanto tempo impieghi per tatuare un cerchione per camion? Quant’è il dispendio? Quali sono i disegni tatuabili? Chi te li richiedono?

Dipende dal motivo. Per un cerchione di camion completamente inciso ci impiego una buona settimana. Tatuare si può quasi di tutto, dai loghi aziendali alle scritte, persino i ritratti. Naturalmente, la mia esperienza pluriennale di tatuatore mi permette di percorrere anche nuove strade rispetto alla maggior parte degli incisori e di lavorare per un carnet di clienti del tutto nuovo. Le richieste mi giungono da case di spedizione, autogrill, truck espositivi e truck racing team, che desiderano avere una decorazione personalizzata d’impatto. Di certo però, chiunque può ordinare un cerchione tatuato. Forse i cerchioni incisi non sono proprio l’ideale per chi lavora in una cava di ghiaia, ma ad es. ne ricavo anche dei tavolini straordinari per l’abitacolo dei camionisti.

Quant’è importante per te avere dei bei cerchi (sia per un’auto che per un camion)?

Beh, esistono le versioni in airbrush e in pelle, cromate e in pinstriping. Il prossimo step del tuning è l’incisione! In futuro verranno incisi molti pezzi: dal turbocompressore all’intero veicolo. Sono pronto a cogliere la sfida!

Che cosa ti è piaciuto dell’IAA, in particolare del nostro stand?

La fiera è stata fantastica, gigantesca ed impressionante. Il team SPEEDLINE TRUCK della fiera era organizzato alla perfezione. Credo che nel complesso abbiamo fatto un’ottima impressione! I visitatori dello stand erano entusiasti, sono state scattate centinaia di foto e abbiamo avuto degli ottimi contatti. È stato un weekend davvero sensazionale e di successo!